Design Interni  / Alberghi  / Bar

Illuminazione di un bar: 10 step per la scelta e la posizione delle lampade


Pubblicato il 10 settembre 2019

In un bar, ciascun cliente merita di sentirsi a proprio agio, godendo di ottima visibilità e al contempo di un’atmosfera ricercata, delineata dalla presenza esclusiva di lampade di design creativo.

Ingresso, bancone, tavoli, locale bagno e postazioni di lavoro meritano di essere illuminati in modo efficace, con soluzioni di illuminazione dal potenziale decorativo originale.

Con l’obiettivo di guidarti nella selezione delle lampade più adatte per il locale di cui ti stai occupando e il loro corretto posizionamento, in questo articolo abbiamo redatto una piccola guida contenente tutti i passaggi chiave per una progettazione di lighting design impeccabile.

Illuminazione bar: 10 step per illuminare il locale al meglio

Per effettuare la migliore scelta delle lampade e in seguito posizionarle al meglio nel locale, è bene tenere a mente questi 10 passaggi, essenziali per realizzare un progetto di lighting design a regola d’arte:

  1. Pensa all’atmosfera che desideri creare;
  2. Osserva l’ambiente e tieni in considerazione il layout dell’intera location;
  3. Poni attenzione alle fonti di luce naturale;
  4. Considera le differenti aree del bar e calcola quante lampade sono necessarie per il progetto;
  5. Valuta quali modelli possono risultare più adatti alle esigenze funzionali ed estetiche del cliente;
  6. Occupati dell’ambient lighting;
  7. Passa all’illuminazione delle aree task;
  8. Completa aggiungendo punti luci d’accento nel locale;
  9. Opta per soluzioni dimmerabili;
  10. Gioca con luci di temperatura e intensità differenti.

Proseguiamo per gradi.

New call-to-action

1. Pensa all’atmosfera che desideri creare

Desideri creare attraverso l’illuminazione un clima rarefatto e intimo, ideale per un piccolo bar, o vuoi ricreare un mood energico e stimolante, perfetto per un’area lounge frequentata dalla movida?

Per poter creare una composizione finale d’impatto è bene pensare sin da subito all’atmosfera che il cliente desidera creare nel proprio bar: quest’ultima di fatto determinerà la personalità del locale e la conseguente clientela.

È importante che lo stile delle lampade di design entrino in sintonia con il clima del locale.

2. Osserva l’ambiente e tieni in considerazione il layout dell’intera location

Come secondo step, risulta fondamentale osservare l’ambiente e tenere a considerazione la conformazione in termini di spazio.

Ad esempio, se si considera l’altezza del soffitto, è ovvio pensare che un locale con soffitto alto avrà esigenze funzionali differenti rispetto ad un bar con un soffitto basso.

Così come un perimetro esteso rispetto ad una location più raccolta. O anche un piccolo bar con poche finestre paragonato ad un locale abbastanza ampio.

Ad ogni location spetta il proprio modello di lampada, ecco perché rispettare questo secondo passaggio risulta decisivo.

3. Poni attenzione alle fonti di luce naturale

Per realizzare un progetto di illuminazione decorativa impeccabile è necessario porre le dovute attenzioni alle fonti di luce naturale presenti nel locale. Finestre, piccoli oblò, balconi, porte, etc.

Queste sono potenziali punti di accesso dei raggi solari, il che non implica di per sé uno svantaggio, anzi… Un locale luminoso risulta sempre piacevole da frequentare. 

Il trucco sta nel saper dosare la luce, optando per fonti d’illuminazione artificiale in grado di non rendere l’atmosfera pesante. Un bar che già di per sé gode di luce naturale non necessita di molte lampade, perciò non dimenticarti di questo terzo punto.

4. Considera le differenti aree del bar e calcola quante lampade sono necessarie per il progetto

Dopo aver preso nota dei principali punti di accesso di luce naturale, è bene passare alle aree task interne al locale e fare un calcolo accurato delle lampade necessarie per illuminarle.

In questa fase di progettazione inizierai a valutare quali lampade risultano più adatte all’illuminazione dei tavoli in sala, area cassa, l’ingresso e il locale bagno, così da fare una dichiarazione di stile in ciascuna area.

Per dare maggiore risalto al bancone, ad esempio, potresti optare per una cascata di sospensioni in vetro paglierino trasparente incamiciato o lampade con struttura in ceramica bianca creando così una composizione di grande impatto visivo.

bar-lighting-2


Oppure potresti optare per un altro modello a sospensione con paralume in ceramica bianca dalla forma allungata: in questo modo conferirai al bancone luce direzionale orientata sul piano di lavoro, garantendo un’illuminazione chiara e omogenea.

bar-lighting-3


5. Valuta quali modelli possono risultare più adatti alle esigenze funzionali ed estetiche del cliente

Asseconda le necessità funzionali e stilistiche del committente.

Cerca di accompagnarlo nella selezione delle lampade più adatte alla realizzazione del progetto e ai suoi gusti, e che siano anche in grado di declinare qualità tecniche ed estetica in un’unica soluzione.

bar-lighting-4


6. Occupati dell’ambient lighting

L’ambient lighting ricopre un ruolo chiave nel complesso d’illuminazione del bar, poiché di fatto ne delinea l’atmosfera generale. Perciò è essenziale optare per delle soluzioni di lighting design che possano sin da subito trasmettere il carattere del locale.

Se ti stai occupando della progettazione di un bar informale e dal gusto urban, potresti optare per delle lampade in stile industriale, magari prediligendo soluzioni dal design minimal costituite da un tubolare microforato e da un giunto metallico.

bar-lighting-5-1


Una combinazione materica perfetta che garantisce illuminazione efficiente e massima resa estetica.

Questo tipo di lampada, installata singolarmente o in composizione al di sopra del bancone, fornisce all’intera area punti luce funzionali e dona un aspetto nuovo e ricercato al locale.

Potresti inoltre possibile abbinarle ad altre lampade dal design creativo, come ad esempio chandelier importanti oppure lampadari di estetica pulita ed essenziale: forma imponente e sinuosa, ma silhouette priva di qualsiasi eccesso.

bar-lighting-6


Se invece stai progettando un locale più raffinato e intimo
, ti potrebbe interessare il potenziale luminoso e decorativo delle sospensioni a campana in gesso bianco con rete metallica alla base come anche delle soluzioni in vetro paglierino trasparente incamiciato dall'inconfondibile fascino vintage.


bar-lighting-7


Sospese all’ingresso queste lampade regaleranno magie di luce incredibili arricchendo una tra le principali aree del locale con innata capacità ornamentale.

bar-lighting-8


7. Passa all’illuminazione delle aree task

Le aree task necessitano di luce funzionale, chiara e omogenea. Ma anche in questo caso è possibile osare, selezionando delle lampade dal design accattivante, realizzate con materiali plastici e inusuali.

Nello specifico, lanterne in vetroresina bianca. Paralume dal tratto lineare e presenza affascinante, illuminazione chiara e diffusa, ideale da posizionare sopra i tavoli in sala o sopra piccoli privé e salottini.

bar-lighting-9


Oppure potresti optare per sospensioni con corpo in ceramica color verde ramato. Nuance e forme evocative estremamente versatili in qualsiasi contesto d’arredamento e ambiente del bar, soprattutto in sala o lungo aree di passaggio.

bar-lighting-10


8. Completa aggiungendo punti luci d’accento nel locale

Per conferire un tocco finale all’intero complesso d’illuminazione, posiziona delle piccole fonti di accent lighting, magari lungo le pareti oppure accanto a quadri, dettagli ornamentali e elementi di design.

Ideali per questo scopo potrebbero essere delle piantane o delle applique in tecnopolimero bianco dal disegno geometrico e delle lampade a sospensione.

bar-lighting-11


Se decidi di selezionare quest’ultimo, ti consigliamo di optare per dei modelli con struttura in filo metallico bianco. La silhouette di queste lampade riporta in auge un gusto retrò sempre attuale e versatile, adatto ad ogni tipo di locale.

bar-lighting-12


9. Opta per soluzioni dimmerabili

Le lampade dotate di dimmer risultano estremamente versatili in qualsiasi contesto e permettono a chi ne fa uso di poter regolare l’intensità luminose delle sorgenti di luce a proprio piacere.

Opta per delle soluzioni dimmerabili così da poter creare ogni volta un clima differente e sempre piacevole.

10. Gioca con luci di temperatura e intensità differenti

Giocare con luci di temperatura e intensità differenti non solo contribuirà nella creazione di un’atmosfera speciale nel bar, ma conferirà alle differenti aree illuminate un aspetto unico.

Per locale bagno, bancone e area cassa prediligi luci fredde, energiche e chiare, mentre per aree più intime e raccolte, come tavoli, divanetti e piccole zone lounge ti consigliamo di optare per fonti di luce calda.

Lampade per il bancone del bar: funzionalità e design creativo

In un bar, l’illuminazione decorativa riveste un ruolo determinante sia in termini di funzionalità che di estetica del locale stesso.

Di fatto, ciascuna soluzione di lighting design, se selezionata correttamente oltre a conferire luce essenziale a ciascuna area, guiderà gli ospiti nelle aree di interesse e creerà un’atmosfera irripetibile in altri luoghi.

Per fare della tua realizzazione lighting design un progetto completo e curato nel dettaglio, segui i 10 step di progettazione che ti abbiamo indicato: il risultato finale soddisferà il tuo committente e sorprenderà gli ospiti del locale.

New call-to-action

Per maggiori informazioni, supporto e assistenza nella scelta corretta dei giusti modelli di lampade per illuminare il bar di cui ti stai occupando, non esitare a contattarci a questo link. Siamo a tua completa disposizione.

Camilla Rossi

AUTORE

Camilla Rossi

CHI SIAMO

karman
Karman, azienda tutta italiana, è nata nel 2005 a Fossombrone. Il suo mondo si muove con naturalezza attraverso un originale e personale uso decorativo della luce sia in ambienti privati che in ambienti contract

LEGGI TUTTO »

SEGUI KARMAN