Design Interni

Rendering degli interni o mood board: qual è la scelta migliore?


Pubblicato il 16 ottobre 2020

Quando viene commissionato un progetto di illuminazione, sia esso per ristoranti, abitazioni o hotel, il committente pretende sempre la massima cura per ogni dettaglio tecnico ed estetico. Una pretesa del tutto comprensibile considerando che la riuscita delle migliori progettazioni di lighting design di alto profilo dipende dalla perfetta combinazione tra le caratteristiche tecniche e l’aspetto estetico delle lampade scelte per decorare la location designata.

Per questo motivo, sin dalle prime fasi progettuali architetti, designer e progettisti impegnati nel progetto devono disporre dei migliori strumenti per poter mettere a punto ogni particolare.

In questo senso, è necessario innanzitutto la creazione di un mood board personalizzato ed è inoltre fondamentale l’utilizzo di software di rendering e di progettazione illuminotecnica specifici.

Mood board e rendering costituiscono un binomio inscindibile nel tuo progetto di illuminazione. Perché?

In questo articolo, ti mostriamo in che modo questi due strumenti garantiranno il successo del tuo progetto e ti illustreremo anche quali risorse scegliere per lavorare in condizioni ottimali.

 

Cosa chiedere ai tuoi clienti prima di progettare un impianto d'illuminazione?

 

Rendering e mood board: i migliori strumenti per la riuscita del tuo progetto di illuminazione

In primo luogo, il mood board consente di riunire in prima battuta idee di stile e spunti in formato visivo che ti aiuteranno a dare forma al concept estetico pensato dal cliente per gli spazi da curare.

Il mood board si presenta infatti come un collage di idee, una vera e propria mappa concettuale fatta di testi, disegni, immagini, palette di colori, finiture e mobili di ispirazione per il progetto da realizzare.

Ecco perché è fondamentale che tra lighting designer e interior designer vi sia una stretta collaborazione, nonché un continuo scambio di informazioni e idee, in modo tale che l’illuminazione possa integrarsi al meglio con i vari scenari d’arredo della location. In questa fase di progettazione è importante ascoltare le richieste funzionali ed estetiche del cliente e trovare le giuste soluzioni per assecondarne le esigenze.

In secondo luogo, per curare con maggiore accuratezza e meticolosità gli aspetti più tecnici legati all’illuminotecnica è determinante l’impiego di software professionali di rendering e progettazione.

Di seguito, ti illustriamo le migliori risorse, nonché quelle più utilizzati dai professionisti del settore:

  • Software di modellazione e rendering
  • Software per lighting design

Proseguiamo per gradi.

 

Rendering degli interni o mood board: qual è la scelta migliore? Wow

Wow

Software di modellazione e rendering

Autodesk Maya

Chiedi a qualsiasi artista 3D di nominare il miglior software di modellazione 3D e la maggior parte sceglierà Autodesk Maya, uno dei software di modellazione maggiormente utilizzati in studi di design, animazione e di VFX. È un kit davvero di grande efficienza, nonché uno tra i più complessi da gestire.

ZBrush

ZBrush è un software di prim’ordine tra progettisti e designer per sculpting, modellazione e stampa 3D.

Houdini

Houdini, software di SideFX, è ampiamente utilizzato nel settore degli effetti visivi per la creazione di show-stop 3D. Tool potente, efficiente, che offre massima flessibilità e controllo.

Modo

Modo è un eccellente toolset di modellazione 3D, texturizzazione e rendering. Questo software è diventato uno tra i più favoriti in ambito grafico e digital. Offre strumenti user-friendly, ben implementati e intuitivi.

Blender

Questo software di modellazione 3D vanta caratteristiche di qualità professionale. Blender vanta un toolset di notevoli prestazioni di strumenti di modeling e rendering: considerato dagli utenti facile da utilizzare ed estremamente intuitivo.

 

Rendering degli interni o mood board: qual è la scelta migliore? Snoob

Snoob

Software per lighting design

AGI 32

AGI 32 è uno fra i primi software di progettazione illuminotecnica disponibile in commercio per PC, progettato per eseguire calcoli interni con stanze di forma irregolare e configurazioni a soffitto inclinato.

CalcuLuX

Calculux è stato sviluppato presso il Philips Lighting Design and Application Center ed è un software di progettazione dell'illuminazione per PC. Si compone di tre software di progettazione dell'illuminazione: Indoor, Area e Road e un programma di gestione del database degli apparecchi.

DIALux

DIALux è un software completo sviluppato per la pianificazione dell’illuminazione in contesti di progetti e piani di lighting design, utilizzato da centinaia di migliaia di progettisti e designer di luci in tutto il mondo.

Radiance

Radiance è un software di progettazione per l'analisi e la visualizzazione dell'illuminazione di design.

 

Rendering degli interni o mood board: qual è la scelta migliore? Cell

Cell

Microlux

Microlux ha gli strumenti necessari per creare progetti di illuminazione in 2D e 3D, organizzare, testare e condividere le vostre idee con piani e programmi.

LightCalc

LightCalc aiuta a determinare il livello appropriato di pedana, la distanza tra le attrezzature e suggerisce un layout del soffitto per il vostro impianto di illuminazione.

Visual 3D

Visual 3D è un insieme di strumenti di progettazione visiva che consentono agli utenti di analizzare differenti scenari di illuminazione comuni. Tools di calcolo per contesti di illuminazione con geometrie semplici in cui la luce non riflessa non influenzerà in modo significativo la luminosità risultante.

 

Rendering degli interni o mood board: qual è la scelta migliore? Alì Babà

Alì Babà

Rendering e mood board: due strumenti complementari per il tuo progetto di illuminazione

In questo articolo, ti abbiamo fornito alcune indicazioni in merito alla creazione del mood board e a quali risorse di rendering e progettazione affidarti per la realizzazione del progetto che ti è stato commissionato.

Entrambi risultano indispensabili per permettere a lighting designer e architetti di implementare la resa tecnico-estetica di progetti di design.

Creando un mood board personalizzato e aiutandovi con i software di progettazione adeguati realizzerete un progetto di illuminazione impeccabile sotto ogni aspetto.

 

Cosa chiedere ai tuoi clienti prima di progettare un impianto d'illuminazione?

 

Per maggiori informazioni, supporto e assistenza nella scelta corretta dei giusti modelli di lampade per il tuo progetto di illuminazione decorativa, non esitare a contattarci a questo link. Siamo a tua completa disposizione.

Camilla Rossi

AUTORE

Camilla Rossi

CHI SIAMO

karman
Karman, azienda tutta italiana, è nata nel 2005 a Fossombrone. Il suo mondo si muove con naturalezza attraverso un originale e personale uso decorativo della luce sia in ambienti privati che in ambienti contract

LEGGI TUTTO »

SEGUI KARMAN