Design Interni  / Case Private

Illuminazione decorativa per la casa: dare luce ad ogni stanza


Pubblicato il 22 gennaio 2019

Come tutti gli interior designer e architetti sanno, la luce ricopre un ruolo fondamentale nella personalizzazione di una spazio residenziale. Utilizzare diversi tipi di illuminazione decorativa per ciascuna stanza significa creare atmosfere differenti e valorizzare così ogni angolo dell'abitazione.

Topic approfonditi in questo contenuto

Illuminare una casa sia dentro che fuori, con delle lampade di design adatte, è quasi come dare luce ad un’opera d’arte, qualcosa di unico e soprattutto personale.

È importante rendere l’abitazione ospitale, vivibile e memorabile sotto ogni aspetto, iniziando con la scelta delle soluzioni di illuminazione più idonee per dare luce a ciascun ambiente. Posizionando le lampade nei punti giusti conferirai contemporaneamente funzionalità e decorazione d’effetto agli spazi.

 

New call-to-action

 

Ma per creare un’atmosfera casalinga accogliente e pratica dovresti innanzitutto considerare una serie di fattori base che ti aiuteranno a selezionare la soluzione più adatta per l'impianto di illuminazione decorativa della casa che stai progettando.

9 linee guida per una corretta progettazione dell’illuminazione decorativa per la casa

Esistono svariati modi per dare luce ad un’abitazione e per farlo in modo accurato, d’impatto e con un tocco personalizzato occorre seguire una serie di raccomandazioni fondamentali per la corretta distribuzione delle lampade all’interno dell’abitazione.

1. Considera l’altezza del soffitto

Ogni abitazione possiede dimensioni e caratteristiche differenti e conoscerle in maniera precisa è importante ai fini della progettazione illuminotecnica. Conoscere la misura dell’altezza esatta del soffitto è importante quando si tratta di scegliere delle lampade a sospensione, ad esempio. Questo perché molti lampadari da soffitto sono dotati di cavi e aste regolabili, mentre altri ne sono del tutto sprovvisti.

2. Tieni presente le dimensioni delle lampade

Come saprai, quando si tratta di appendere delle lampade al di sopra di un tavolo da cucina o un piano cottura, occorre tenere una distanza minima tra i 70 e i 90 centimetri dalla base della lampada alla superficie da illuminare. Questo aspetto poi varierà da contesto a contesto.

Le dimensioni delle lampade giocano un ruolo importante nella misura della distanza da tenere rispetto al piano. Infatti, una lampada di dimensioni più ristrette può pendere più in basso rispetto ad un lampadario più grande, che al contrario dovrebbe essere appeso più in alto.

3. Cura tutti i dettagli

Già nelle prime fasi della progettazione dovresti tenere ben presenti le preferenze di stile e funzionalità del cliente in merito al tipo di illuminazione decorativa per la casa.

Ovviamente, se il cliente desidera applicare una o più soluzioni illuminotecniche in cucina, per fare un esempio, bisognerebbe deciderlo prima ancora di iniziare i lavori di restauro o di costruzione. Oggi operare nei minimi dettagli con i 3D è la normalità.

4. Aggiungi un pizzico di stile

Se il cliente decide di aggiungere delle nuove soluzioni di illuminazione al progetto, ma senza dover affrontare spese ingenti o addirittura cambiare la configurazione dell’impianto elettrico all’ultimo, potresti optare per un lampadario a corda industriale, ad esempio. Per conferire un tocco unico ed elegante, potresti appendere il cavo della lampada a una barra o a un gancio fissato al soffitto e il gioco è fatto.

5. Non limitarti solo alle fonti di luce diretta

Modera l’applicazione di soluzioni di illuminazione che orientano la luce in modo diretto sulle superfici, evitando così di proiettare ombre e sfumature dall’aspetto soffocante. Perciò in base all’altezza del soffitto, valuta se installare lampade ad applique o fonti di luce indiretta in modo tale da direzionare l’illuminazione verso l’alto e creare così un’atmosfera più distesa e morbida.

 

16722844_1808691082714828_8078554480144776233_o (2)

Dejà Vu

6. Scegli delle lampade con un grado di luminosità appropriata

Oltre le dimensioni, occorre tenere in considerazione il tipo di lampadina e i differenti gradi di luminosità che può garantire. Le nuove lampade a LED possono conferire all’ambiente delle colorazioni molto soft come molto avvolgenti.

Ovviamente la scelta tra le varie tipologie dipende dalle proprie idee di stile e dall’impronta che si vuole dare all’intero progetto di illuminazione decorativa pensato per la casa.

Le pareti delle stanze da illuminare sono tinte di colorazioni fredde? Allora opta per una lampada che conferisca luce calda all’ambiente. Al contrario, per degli spazi dall’aspetto cupo scegli delle fonti di luce più intense e vivaci.

7. Illumina le scale con impatto o funzionalità

Aggiungi delle lampade d’impatto ai montanti delle scale. Spesso queste strutture si trovano in un’area delimitata che può essere illuminata e arricchita con delle lampade a incasso applicate ai lati, come elemento di design.

 

NORA M  illuminazione decorativa per la casa

Norma M

8. Usa i colori della luce, ma senza esagerare

Inondare di luce calda o fredda una stanza dall’aspetto semplice può conferire allo spazio un aspetto più dinamico. Poni comunque le giuste attenzioni sulla quantità di colore da conferire all’illuminazione: non bisogna mai esagerare.

9. Decora

Le lampade che sceglierai dovranno innanzitutto creare l’atmosfera nei vari ambienti della casa. Arricchire le pareti con delle lampade piuttosto che con dei dipinti o delle fotografie potrebbe essere una soluzione di abbellimento originale che conferirà all’abitazione un aspetto ricercato e personale.

Tipologie di lampade adibite all’illuminazione decorativa per la casa: dove e come posizionarle

La luce è in grado di creare l’atmosfera di un luogo e di renderlo speciale.

Ciascuna tipologia di illuminazione influisce in maniera differente sul nostro stato d’animo e sulla percezione che abbiamo degli spazi. Perciò è fondamentale fare di funzionalità e design i punti centrali nella progettazione illuminotecnica di un’abitazione.

Ma in che modo?

  1. Innanzitutto individuare la funzione di ogni ambiente relativamente alle attività che vi si svolgono ti aiuterà a scegliere il giusto tipo di illuminazione. Considerandol’illuminazione ambientale, da lavoro e d’accento (ambient lighting,task lighting e accent lighting) capirai quale tipologia di lampada scegliere per ogni area dell’abitazione e il suo utilizzo.
  2. In secondo luogo, utilizza i controlli e gli interruttori per fornire i tre principali livelli di illuminazione separatamente:
  • Task lighting e ambient lighting per il reparto giorno (utile durante la preparazione dei cibi, per esempio)
  • Accent lighting per intrattenere l’occhio e creare punti luce in diversi angoli dell’abitazione

Se cerchi un’unica soluzione per fornire più gradi di illuminazione, utilizza un dimmer per regolare la luce a piacimento e in base al tipo di luminosità funzionale e adatta alla postazione da illuminare.

3. Infine controlla la gradazione Kelvin di ciascuna lampada e fai in modo che tutte abbiano una tonalità di luce uguale o simile, in maniera tale da non creare un forte divario di illuminazione tra un ambiente e l’altro.

 

New call-to-action

 

Una volta individuata la soluzione più adatta per ciascuna stanza, sorge un altro interrogativo: dove possono essere installate le lampade?

Oltre ai fattori appena analizzati, anche la posizione delle lampade influisce sulle impressioni di un luogo. Esistono varie tipologie di illuminazione da applicare per poter dare luce in modo ottimale e pratico ad ogni angolo della casa.

Andiamo a capire meglio di cosa si tratta.

Lampade applique

Questa tipologia di lampada viene applicata sulle pareti ed è la soluzione ideale per fornire task lighting e illuminare le aree adibite ad attività e lavoro.

Le lampade applique sono anche un’ottima soluzione per fornire accent lighting e richiamare l’attenzione dell’osservatore su pezzi di arredamento e opere d’arte posizionati qua e là per la casa.

Lampade da tavolo e da terra

Le lampade da tavolo e da terra sono soluzioni di illuminazione di design ricorrenti per dare luce a spazi con forme e colori interessanti, fungendo da veri e propri accessori di illuminazione che sicuramente rendono giustizia alla bellezza dello scenario circostante.

 

CELL 1 illuminazione decorativa per la casa

Cell

Potresti utilizzare questa tipologia di lampade in differenti dimensioni e modelli (una piantana, ad esempio) per aggiungere livelli di illuminazione e giocare con la luce.

Lampade a soffitto

Cucina, camere da letto, corridoi e scale: ciascuna di queste aree della casa merita un tocco di personalizzazione. Scegliendo delle lampade a sospensione, per arricchire e illuminare uno spazio con un’unica soluzione, di certo non sbaglierai.

Sono lampade versatili, che si adattano in modo ottimale agli spazi e si coordinano bene con gli altri elementi di decorazione presenti nelle stanze.

In particolare, le lampade a sospensione sono ideali per la cucina e la sala da pranzo, aree che necessitano di luce diretta.

Anche l’utilizzo delle plafoniere può essere una soluzione funzionale. Queste lampade possono essere installate in salotto, nel bagno e nelle camere da letto e forniscono un grado di ambient lighting caldo e accogliente.

I modelli di lampade più adatti per l’illuminazione decorativa della casa

Una volta individuati il tipo di lampada e il luogo più appropriato in cui posizionarla, saprai esattamente quanti e quali tipi di livelli di illuminazione avrà bisogno ogni area dell’abitazione.

Da qui inizia la selezione del modello di lampada da installare.

Le linee e lo stile saranno i dettagli fondamentali che faranno della tua lampada un vero e proprio punto focale e di riferimento: catturerà l’occhio degli osservatori e imposterà il mood dell’intera stanza.

Come abbiamo già detto, ogni modello di lampada conferisce tipi di illuminazione decorativa per la casa differenti che esprimono sensazioni di diversa natura anche in base alle caratteristiche dell’interno che andranno ad ornare.

Per questo motivo è importante scegliere una soluzione in grado di adattarsi all’area in cui andranno posizionate e si fondano in modo armonioso con il resto dell’arredamento.

Andremo ora stanza per stanza e cercheremo di individuare i tipi di lampada più adatti per i luoghi di un’abitazione.

 

New call-to-action

 

Ingresso

L’entrata è il luogo ideale per improntare la prima sensazione di ospitalità e fare una dichiarazione di stile.

Fornire di ambient lighting l’ingresso installando una lampada a sospensione di grandi dimensioni e dall’aspetto singolare in grado di destare sorpresa nell’osservatore, è il primo passo decisivo nella personalizzazione della casa.

Un lampadario come Au Revoir potrebbe essere la soluzione ideale per accogliere con originalità gli ospiti e creare sin da subito una piacevole atmosfera di ospitalità. Si tratta di una composizione di lampade a braccia, con particolari decorazioni in vetro satinato bianco, che con la sua forma inusuale e originale è in grado di impressionare chi lo osserva e illuminare più punti dell’ambiente in modo ottimale.

Un piccolo suggerimento: allinea il lampadario con la porta principale, in modo tale che possa essere visto anche dall’esterno. Fidati, per i passanti sarà difficile distogliere lo sguardo da una lampada così bella.

Oltre ad un lampadario, potresti conferire maggiore luminosità all’ingresso collocando delle lampade applique in diversi punti (sopra i divani o ai lati di uno specchio, per esempio) e garantire così un buon livello di accent lighting.

Soggiorno

Il soggiorno è l’area comune più importante: riunisce la famiglia nei momenti di relax e convivialità ed è anche il luogo in cui gli ospiti vengono ricevuti e fatti accomodare. Perciò questa area necessita di una soluzione di illuminazione elegante e adatta a qualsiasi occasione e attività.

Anche qui un lampadario risulta adatto per illuminare quello che in generale è un ampio spazio e fornire ambient lighting creando un punto focale di impatto nella sala. A tal proposito, potrebbe interessarti una lampada a sospensione come Snoob: esempio di tradizione rinnovata e semplificata al massimo.

Le dimensioni importanti che ricordano antichi lampadari e le linee pulite si fondono, dando alla luce Snoob. Una lampada che arreda senza opprimere, fondendosi perfettamente con l’ambiente.

Sottoscala e ripostiglio

Spesso ripostiglio e sottoscala sono ambienti poco illuminati e “dimenticati” nel progetto di illuminazione decorativa per la casa. Ma anche questi piccoli angoli meno visibili hanno bisogno di luce.

Anche dei faretti a incasso con sensori di movimento potrebbero essere una pratica soluzione volta alla riduzione dei consumi elettrici.

Cucina

La cucina è adibita a svariate attività e per questo può ospitare una o più soluzioni di illuminazione.

In questa area sono presenti postazioni di lavoro e tavoli per la preparazione e il consumo di cibo, quindi occorrono delle lampade in grado di fornire gradazioni ottimali diambient lighting, accent lighting e soprattutto task lighting. L’obiettivo è quello di poter lavorare comodamente sotto una luce adeguata vivendo appieno questo ambiente.

 

ALI E BABA2 illuminazione decorativa per la casa

Alì e Babà

Se il piano cottura si trova in un isolotto al centro della cucina, delle lampade a sospensione sarebbero capaci di fornire la luce necessaria per svolgere le attività in sicurezza. Ricordati sempre di considerare l’altezza del soffitto per questo tipo di soluzione.

 

GANGSTER illuminazione decorativa per la casa

Gangster

Sala da pranzo

Occorre una lampada della giusta grandezza per illuminare una sala da pranzo e creare un’atmosfera fresca e allegra.

Utilizza un tipo di illuminazione decorativa che illumini le principali aree con fantasia e originalità, come la lampada a sospensione Ceraunavolta: pittoresca e dalla forma unica, arricchita con paralumi in vetro soffiato trasparente o in colorazione tiffany.

Questa composizione rapisce l’occhio, coinvolge, regala colore e dinamica nuove all’ambiente. È adatta all’illuminazione di tavoli e ripiani intorno cui si svolgono attività differenti e si riuniscono più persone; copre di luce l’ambiente con bagliori tenui e caldi e si adatta ad ogni altezza.

Scale e corridoi

L’illuminazione di scale e corridoi viene spesso trascurata. Si tratta di aree di passaggio fondamentali che necessitano di un’illuminazione decorativa in grado di garantire sicurezza e libertà di movimento.

Ai lati delle scale potresti installare delle lampade a incasso, per illuminare i gradini e facilitare agevolmente il tragitto da percorrere anche di notte. Questa soluzione potrebbe essere adatta anche per i corridoi.

Oppure potresti pensare ad una disposizione alternata lungo le pareti di lampade applique. Déjà-Vu ad esempio, disponibile anche come lampada da parete, potrebbe essere una soluzione possibile per illuminare i corridoi con un tocco di originalità. La sobrietà del bianco, la particolarità delle decorazioni floreali, la semplicità naturale del lino: Déja-Vu è una lampada raffinata e senza tempo.

Camera da letto

Le camere da letto sono espressione di intimità e riservatezza. Per questo dovresti scegliere delle lampade che rimangano fedeli al clima di relax e tranquillità della stanza.

In questo caso, delle plafoniere dimmerabili (la cui regolazione rimane a discrezione di chi utilizza la camera da letto) posizionate sopra il letto potrebbero fornire differenti gradazioni di ambient lighting. Eccone un esempio: Notredame.

 

NOTREDAME illuminazione decorativa per la casa

Notredame

Non dimenticare che in questa stanza occorre un buon livello di task lighting per garantire lo svolgimento di altre attività all’interno della stanza, come magari leggere un libro o semplicemente potersi cambiare in comodità. Posizionare delle lampade da parete ai lati del letto, potrebbe essere un’idea, oppure delle lampade da tavolo sui comodini, conferendo così funzionalità agli spazi.

Cabina armadio

Questa particolare stanza, adibita alla scelta dell’abbigliamento, necessita di un tipo di illuminazione pratico ed efficace.

Delle lampade a incasso o faretti orientabili verso gli armadi, potrebbero essere delle soluzioni efficaci per questo angolo della casa, poiché garantendo luce diretta e ottima visuale, permette di cambiarsi comodamente e scegliere i vestiti da indossare con facilità.

Cameretta

La camera dei ragazzi ha bisogno di più livelli di illuminazione. Inizia installando una lampada per fornire ambient lighting al centro del soffitto.

In seguito focalizzati sulle postazioni adibite alle attività. In questa stanza i ragazzi passano ore a scrivere, leggere e studiare, perciò dovresti installare delle lampade appropriate per garantire un ottimo grado di task lighting a specifiche aree della stanza.

 

tivedo illuminazione decorativa per la casa

Ti Vedo

Per poter svolgere più attività modo facile e indisturbato occorre dare luce ad ogni area di interesse per queste attività. Perciò posiziona delle lampade da tavolo o una piantana ai lati della scrivania o dei faretti a incasso orientati verso gli scaffali della libreria.

Studio

Anche in questa stanza si dedicano molte ore alla lettura e alla scrittura. Oltre e conferire la giusta funzionalità, dovresti utilizzare una fonte di illuminazione che riesca ad infondere una piacevole sensazione di comfort.

Lavorare bene e in totale relax e creare l’atmosfera adatta per questo scopo è fondamentale.

Per illuminare scrivania e postazioni di lavoro potresti utilizzare delle lampade da tavolo. Per quanto riguarda l’illuminazione dell’ambiente, in questo caso, potresti utilizzare una lampada a sospensione dall’aspetto più semplice e convenzionale.

Non dimenticarti di fare entrare luce naturale durante le ore del giorno, per conferire un aspetto più leggero e fresco alle stanze adibite a studio e lavoro.

Bagno

Funzionalità è la parola d’ordine quando si tratta di illuminare questo spazio. Il bagno viene utilizzato spesso durante la giornata e anche qui potersi preparare con comodità è essenziale. Per questo motivo i livelli di luce dovranno garantire un effetto di illuminazione altamente funzionale.

 

Cell 2 illuminazione decorativa per la casa

Cell

Includi i livelli di task lighting anche in questo spazio e posiziona delle lampade sopra o ai lati dello specchio. Per quanto riguarda invece l’illuminazione dell’ambiente scegli delle lampade capaci di dare luce alla stanza e di mantenere un clima intimo e di relax. In questo caso delle plafoniere o delle lampade a sospensione di dimensioni modeste andranno bene.

Outdoor

Il piano generale di illuminazione decorativa per la casa dovrebbe includere anche la ricerca di soluzioni adatte per gli spazi esterni.

Così come quella per indoor, l’illuminazione outdoor viene installata con un obiettivo specifico: quello di valorizzare l’immagine esteriore dell’abitazione, in questo caso, e illuminarla in modo funzionale, così da renderla facilmente visibile all’esterno.

Per garantire più livelli di illuminazione intorno all’abitazione potresti iniziare posizionando delle lampade da terra per accent lighting attorno le mura o anche nel giardino, vicino piante e aiuole.

Stare all’aria aperta e vivere gli spazi esterni di un’abitazione è un’esperienza entusiasmante e gradevole. I professionisti sanno quanto sia fondamentale l’illuminazione esterna e riconoscono il ruolo centrale che occupa la luce nel conferire un aspetto intimo e incantevole.

Utilizzando delle lampade adatte gli esterni, gli attimi di relax passati all’aria aperta risulteranno ancora più piacevoli.

Bisogna sapersi muovere con facilità e in sicurezza all’aperto sia di giorno che di notte soprattutto. Per giardini e cortili potresti utilizzare delle lampade da terra per creare dei percorsi e fissare dei punti di riferimento sparsi in maniera visibile per illuminare e circondare passaggi, scalinate e bordi della piscina, ad esempio.

Altre soluzioni di illuminazione potrebbero tornare utili per dare luce alle zone esterne della casa: delle strisce di lampade a LED che pendono dagli alberi o sopra il tavolo oppure, perché no, delle lampade da terra nascoste tra piante e cespugli per catturare lo sguardo e giocare con più fonti luminose sparse all’esterno.

Conferire illuminazione decorativa per la casa: un luogo, variegate atmosfere

La gamma di possibili scelte per la soluzione di illuminazione decorativa più adatta per la casa è sorprendentemente ampia.

Quando si tratta di illuminare un’abitazione si è liberi di usare la fantasia in tutte le sue forme, pur sempre avendo un certo riguardo per i metodi di illuminazione più funzionali e pratici.

Ogni angolo della casa ha un preciso scopo ed è adibito a determinate attività, perciò selezionare delle lampade adatte in grado di fornire dei livelli di illuminazione ogni stanza è la chiave per un progetto illuminotecnico di successo e ben realizzato.

Creare diversi umori attraverso le luci, per esprimere un’idea di illuminazione e stile che farà dell’abitazione un luogo unico e inimitabile non è semplice. Ma riflettere sul tipo di impronta che si vuole lasciare nei ricordi dei visitatori ti aiuterà ad iniziare con il piede giusto nell’ideazione del progetto.

Nel corso della progettazione dell’impianto di illuminazione decorativa per la casa, l’obiettivo principale è quello di donare personalità e valorizzare l’immagine dell’abitazione, facendo una dichiarazione di stile attraverso ciascuna lampada che andrà ad ornare spazi interni ed esterni.

Tutto ciò renderà una semplice visita fuori e dentro l’abitazione un’esperienza visiva indimenticabile.

 

New call-to-action

 

Per maggiori informazioni, supporto e assistenza nella scelta corretta e d’impatto dei giusti modelli di lampade per la casa che stai progettando, non esitare a contattarci a questo link. Siamo a tua completa disposizione.

Camilla Rossi

AUTORE

Camilla Rossi

CHI SIAMO

karman
Karman, azienda tutta italiana, è nata nel 2005 a Fossombrone. Il suo mondo si muove con naturalezza attraverso un originale e personale uso decorativo della luce sia in ambienti privati che in ambienti contract

LEGGI TUTTO »

SEGUI KARMAN