Design Interni  / Design Esterni  / Alberghi

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce


Pubblicato il 04 marzo 2020

Nei progetti di illuminazione decorativa per hotel e strutture ricettive di lusso è fondamentale poter assicurare luminosità ottimale in ogni angolo e stanza della location. Questo con lo scopo primario di garantire sempre comfort visivo e un’atmosfera accogliente, nonché esaltare l’appeal estetico di ciascun scenario d’arredo.

Per farlo è necessario stilare una progettazione dettagliata, seguirne meticolosamente ogni fase e occuparsi della selezione delle migliori lampade di design creativo adatte al contesto.

In questo articolo, ti illustriamo degli utili consigli per la corretta illuminazione dei principali ambienti interni ed esterni dell’hotel o della struttura ricettiva di cui ti stai occupando, suggerendoti inoltre le soluzioni di lighting design by Karman ideali per questo tipo di progetto.

 

Ottimizzare la progettazione di un impianto d'illuminazione in 8 semplici mosse

 

Progettare l’illuminazione di un hotel: come donare nuova luce e immagine ad ambienti indoor e outdoor

Si sa che illuminazione e arredamento sono fattori fondamentali nei progetti di interior design, poiché da essi dipende il grado di accoglienza del luogo e l’atmosfera che si percepisce, tanto al suo interno quanto all’esterno.

Di seguito, approfondiremo i concetti illuminazione indoor e outdoor di un hotel dandoti alcuni suggerimenti chiave per raggiungere un risultato impeccabile in ogni ambiente.

Illuminazione indoor

Gli ambienti interni sono gli spazi più vissuti dagli ospiti pertanto è necessario curare l’aspetto estetico e funzionale dell’illuminazione in ciascuna stanza. Di seguito, ti illustreremo in che modo dovresti illuminare:

1. Hall

2. Reception

3. Camere da letto

4. Locale bagno

5. Corridoi e aree di passaggio

6. Ristorante e zona bar

7. Spa e centro benessere

8. Sala conferenze

Proseguiamo per gradi.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Notredame

Notredame

1. Hall

Mood e atmosfera accogliente sono il biglietto da visita di un hotel. Per questo motivo la cura dell'illuminazione della hall è fondamentale per fare colpo sui visitatori e accoglierli sin dal primo istante con la giusta luce.

Per l’entrata sarebbe preferibile optare per dei lampadari, delle plafoniere o per una composizione di sospensioni in grado di fornire un’illuminazione direzionale alle postazioni e che riescano in generale a infondere una prima sensazione di calore e comfort.

Se il tuo cliente desidera installare una soluzione dal design evocativo, ma al contempo sobria ed elegante, potresti scegliere Notredame: si tratta di una plafoniera dal taglio geometrico definito che ricalca le linee articolate degli antichi rosoni gotici. Al centro della struttura realizzata in tecnopolimero bianco, o a scelta in colorazione oro, vi è un cuore luminoso che garantisce un’illuminazione ben diffusa e morbida.

Se al contrario il committente volesse optare per uno stile più moderno, scegli Sisma: una sospensione dal forte carattere industrial, ma con un’anima minimale. Struttura totalmente spoglia di paralume o diffusore, caratterizzata da uno scheletro in tondino metallico verniciato nervato in colorazione naturale e sorgenti luminose appese a fili neri da attorcigliare e fissare secondo le proprie preferenze.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Ginger

Ginger

2. Reception

Una volta seleziona i corpi illuminanti che andranno ad occupare la hall, dovrai occuparti dell’illuminazione della reception.

Questa è una tra le postazioni di lavoro più importanti, poiché è qui che lo staff interagisce e accoglie i clienti. Per la reception, ti consigliamo di scegliere delle soluzioni in grado di offrire sia task lighting che ambient lighting.

In questo caso, Black Out potrebbe rivelarsi la scelta giusta. Parliamo di una sospensione realizzata con filo di vetroresina bianca, da completare a totale discrezione del cliente con un portacandele in ceramica bianca. Un corpo illuminante di design capace di conferire luminosità funzionale al banco informazioni e completare l’assetto d’arredo.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce 24 Karati

24 Karati

3. Camere da letto

Per fare in modo che gli ospiti si possano sentire completamente a loro agio nella loro camera da letto, trasforma queste stanze in vere e proprie oasi di relax puntando su un tipo di illuminazione in grado di conferire un aspetto familiare e confortevole all’ambiente, ovviamente senza rinunciare alla funzionalità.

Posiziona delle sospensioni al centro del soffitto e installa delle applique al di sopra dei comodini così da regalare sia ambient lighting che punti focali di task lighting ai fianchi del letto.

Ideale per questa postazione è Alì e Babà in versione applique: una lampada in ceramica bianca dal disegno semplice ma evocativo, che veste di luce funzionale gli spazi e decora la stanza. Inoltre, nel caso in cui il committente desiderasse infondere un senso di continuità stilistica nell’impianto di illuminazione, puoi sempre optare per la stessa soluzione ma nel modello sospensione e installarlo al centro del soffitto.

Il tuo cliente adora lo stile animalier? Allora scegli Ugo Rilla e Ti Vedo: due applique di forte impatto visivo che riecheggiano rispettivamente i tratti animaleschi di un gorilla e di un gufo. Lampade affascinanti e originali, in ceramica bianca e grigio opaco, adatte ai contesti d’arredo più audaci e perfette per illuminare le camere da letto di un hotel.

Inoltre, se nella camera sono presenti una o più scrivanie, posiziona su di esse delle lampade da tavolo così da garantire una corretta illuminazione per attività di lavoro e lettura.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Alì e Babà

Alì e Babà

4. Locale bagno

L’illuminazione del bagno dovrebbe garantire sempre comfort visivo, libero movimento e al contempo infondere un clima rilassante.

Per questo ambiente, è opportuno prediligere sorgenti di luce indiretta e dalle tonalità soffuse, evitando di posizionare le lampade direttamente contro gli specchi e sopra vasca da bagno e doccia, sia per mantenere una certa intimità degli spazi che per evitare di abbagliare l’occhio.

Perfette per illuminare questo ambiente: Work in progress e Déjà-Vu. Due soluzioni che condividono lo stesso grado di elevata funzionalità e performance, ma che si differenziano nello stile.

Da un lato Work in progress, totalmente votata all’estetica industrial-chic poiché rievoca nella silhouette una vecchia lampada da cantiere, resa più elegante e aggraziata nei bassorilievi floreali al suo interno.

Dall’altro lato, Déjà-Vu una lampada dal disegno semplice e di classe: un braccio curvilineo in ceramica bianca con decorazioni in rilievo che supporta un paralume in lino bianco per una luce maggiormente diffusa.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Work In Progress

Work In Progress

5. Corridoi e aree di passaggio

I corridoi conducono alle camere e alle zone esterne dell'hotel, per questo motivo necessitano di un'illuminazione ottimale in grado di facilitare l'orientamento degli ospiti.

Per questo motivo è opportuno utilizzare delle sorgenti luminose in grado di creare una sorta di percorso luminoso e al contempo decorare questi luoghi di passaggio: in questo caso potresti scegliere delle lampade a incasso o da parete.

6. Ristorante e zona bar

Gli ospiti, entrando nelle aree di ristoro, dovrebbero percepire sin da subito un clima di convivialità e relax. Regola l’illuminazione del bar e del ristorante secondo le ore di servizio.

Durante la colazione, affidati alla luce naturale: lascia che gli ospiti godano della prime luci mattutine per iniziare al meglio la giornata.

Per l'ora di pranzo punta sulla dinamicità e imposta una gradazione luminosa che stimoli gli ospiti a consumare velocemente. A cena invece gioca con luci ed ombre conferendo all'ambiente un aspetto tranquillo e formale.

Scegli delle lampade in grado di illuminare in modo ottimale tavoli e postazioni di lavoro. I punti focali non solo guideranno gli ospiti alla propria postazione, ma una volta accomodati potranno leggere il menù in comodità e assaporare i piatti visivamente prima ancora di assaggiarli e il personale sarà in grado di lavorare con più facilità.

Per illuminare i tavoli del ristorante, ad esempio, e donare al contempo un pizzico di eleganza alla composizione d’arredo, scegli Cell. Una sospensione dal fascino minimal con struttura in filo metallico bianco e paralume in lino bianco, rifinita con una nappa in seta bianca: un tocco di classe per una lampada moderna e raffinata.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Cell

Cell

7. Spa e centro benessere

Totale distensione, pace e relax sono le sensazioni che delineano il profilo sensoriale e percettivo della zona spa e wellness.

Fai in modo che gli ospiti si sentano completamente a loro agio: imposta un grado di illuminazione capace di dipingere un'atmosfera intima e rarefatta con piccole sorgenti di luce morbida e indiretta, sparse qua e là per dare all'occhio dei punti di riferimento.

Anche in questa area dell’hotel c’è bisogno della giusta quantità di illuminazione e stile, ecco perché in questo caso vi consigliamo di Black Out in versione piantana.

Dimensione della lampada e colorazione del filo in vetroresina sono completamente customizzabili secondo le esigenze tecnico-stilistiche del committente. Il tutto pensato per poter illuminare in modo ottimale anche l’area pool & wellness aggiungendo un tocco di stile personale.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Black Out

Black Out

8. Sala conferenze e/o da cerimonie

Per questo spazio comune adibito a riunioni, workshop ed eventi formali di lavoro o anche a feste e cerimonie occorre un tipo di illuminazione decorativa energica, in grado di stimolare i presenti e dal design sobrio. Opta per dei chandelier in stile moderno o scegli delle plafoniere da applicare su vari punti del soffitto: in questo modo conferirai alla sala un aspetto decorativo pratico e privo di eccessi.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Bacco

Bacco

Illuminazione outdoor

L'immagine esterna di un hotel è il suo “biglietto da visita”, poiché di fatto infonde una prima sensazione del clima che si respira al suo interno. Per questo motivo l’illuminazione outdoor merita delle cure attente e mirate per ogni location esterna, nello specifico dei seguenti spazi:

1. Patio

2. Giardino d’inverno o conservatory

3. Piscina

Approfondiamo le esigenze d’illuminazione di ciascuno.

1. Patio

Poter usufruire degli spazi outdoor dell'hotel renderà l'esperienza del soggiorno unica. Se stai progettando l'impianto d'illuminazione di un albergo con patio esterno, scegli delle soluzioni di illuminazione decorativa, come delle lampade da terra ad esempio, che fungano da continuazione dell'atmosfera interna.

2. Giardino d’inverno o conservatory

Valorizzare gli spazi verdi esterni all'hotel con la giusta illuminazione permetterà ai visitatori di vivere con piacere la loro permanenza.

In questo caso, potresti creare dei percorsi installando delle lampade segna passo, che guideranno e accompagneranno gli ospiti verso un giardino d’inverno, in totale sintonia stilistica con gli interni dell’albergo.

Per conferire un aspetto romantico e piacevole a orangerie o conservatory esterne, ti consigliamo di optare per delle sospensioni di design, realizzate con materiali di qualità, quali ad esempio vetro, ceramica, tecnopolimero o rifinite con tessuti.

Lampade di questo tipo, come ad esempio Alibabig o Don’t Touch, richiameranno l’estetica della struttura.

Da un lato, Alibabig che richiama lo stile di Alì e Babà e prevale in dimensione e presenza estetica, con la sua struttura in vetroresina conferisce luminosità ben filtrata e omogenea nello spazio.

D’altro canto, Don’t Touch: lampada da terra dal design moderno e accattivante che con i suoi alti steli in PVC bianco e la base in tecnopolimero bianco, ricorda l’immagine di piante imponenti e arbusti riposti in vasi di terracotta.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Alibabig e Don't Touch

Alibabig e Don't Touch

3. Piscina

Progettare l’illuminazione di un hotel significa occuparsi anche della selezione delle giuste soluzioni per illuminare la piscina. In questo caso, ti suggeriamo di scegliere delle lampade da terra o delle piantane da posizionare ai bordi della piscina per evidenziarne i contorni e aggiungere così degli elementi decorativi che renderanno la location ancor più appetibile.

 

Progettare l'illuminazione di un hotel: ad ogni ambiente la sua luce Kimono

Kimono

Perché scegliere le lampade di design Karman per progettare l’illuminazione di un hotel

Le lampade Karman mostrano una versatilità stilistica e funzionale che le rende adatte ad ogni contesto e ambiente.

Sia che si tratti di interni o spazi outdoor, il brand offre soluzioni di forte impatto estetico e contenuto tecnico notevole.

Lasciati ispirare dal loro fascino e affidati ai nostri consigli per progettare l’illuminazione dell’hotel che ti è stato commissionato: a progetto ultimato otterrai un risultato finale stupefacente che ti farà riscuotere l’approvazione del committente e garantirà un’esperienza esclusiva agli ospiti che sceglieranno di alloggiare nella struttura.

 

New call-to-action

 

Per maggiori informazioni, supporto e assistenza nella scelta corretta dei giusti modelli di lampade per l’hotel o la struttura ricettiva di cui ti stai occupando, non esitare a contattarci a questo link. Siamo a tua completa disposizione.

Camilla Rossi

AUTORE

Camilla Rossi

CHI SIAMO

karman
Karman, azienda tutta italiana, è nata nel 2005 a Fossombrone. Il suo mondo si muove con naturalezza attraverso un originale e personale uso decorativo della luce sia in ambienti privati che in ambienti contract

LEGGI TUTTO »

SEGUI KARMAN